21 giugno 2022, la Giornata della riconoscenza: una riflessione sull'autismo

Una giornata intensa, ricca di emozioni ma anche di occasioni di confronto, di dibattito, di articolata e qualificata riflessione scientifica: la Giornata della riconoscenza in memoria del Fondatore Senatore Luigi Angrisani, è tornata quest'anno a Villa dei Fiori quasi nel suo format originale, dopo le ristrettezze e le limitazioni imposte dalla pandemia.

È stata una occasione di festa anche per i ricoverati, per le loro famiglie, e per quanti ogni giorno prestano assistenza e cure.


Il Convegno

La giornata si è aperta nel poliambulatorio di via de Conciliis, a Nocera Inferiore, con un Convegno sul tema "Autismo. La continuità terapeutica nei disordini del neurosviluppo per garantire la riabilitazione anche oltre il compimento della maggiore età", che ha posto una riflessione sugli attuali modelli riabilitativi che non sempre garantiscono a pazienti e famiglie continuità e supporto dopo il compimento della maggiore età da parte del paziente.

A discuterne Libera D'Angelo, Consigliera Presidente V Commissione Sanità regionale, Giulio Corrivetti, Dirigente del Dipartimento Salute mentale dell'ASL Salerno, Grazia Gentile, responsabile della riabilitazione ASL Salerno, Salvatore Iannuzzi, Responsabile autismo ed età evolutiva ASL Salerno e Annarita Ruggiero, rappresentante delle famiglie.

A moderare il confronto Fernando Zara, Direttore Sanitario di Villa dei Fiori.


La Santa Messa

Dopo il confronto sull'autismo e un breve coffe break, momento di riflessione e preghiera a Villa dei Fiori, con la Santa messa cui hanno partecipato i ricoverati della struttura, emozionati e felici come ogni anno per l'inusuale clamore e l'attenzione loro riservata.

Una giornata dedicata anche a loro: emozionati chierichetti accanto al parroco, protagonisti anche nella lettura di brani e testi sacri del Vangelo.


La premiazione

Come ogni anno, Villa dei Fiori ha voluto premiare quanti in questo anno si sono contraddistinti per l'impegno in difesa dei più deboli e degli emarginati, con un'attenzione particolare per coloro i quali hanno contribuito a ritrovare la ragazza che si era perduta il 12 aprile scorso.

Una targa celebrativa è stata consegnata all'Associazione San Prisco, ai Carabinieri di Nocera Inferiore, alla Polizia Municipale di Nocera Inferiore, alla Protezione civile di Nocera Inferiore, alla Protezione civile di Pagani Papa Charlie, ai Vigili del Fuoco di Salerno e agli organi di informazione Rtalive, Inprimanews, La Città, Occhionotizie, Ottopagine, Salernonotizie, Salernotoday, Zerottonove e Telenuova Pagani.


Il pranzo

La giornata si è chiusa come ogni anno con il pranzo, cui hanno partecipato, tra gli altri, l'Avv. Raffaele De Prisco, sindaco di Pagani; il Dott. Carmine Pagano, sindaco di Roccapiemonte; la Dott.ssa Grazia Gentile, Responsabile Riabilitazione ASL Salerno; l'Avv. Antonio Romano, consigliere di opposizione a Nocera Inferiore; il Prof. Giovanni D'Alessandro, consigliere di opposizione a Nocera Inferiore; il Dott. Giovanni Rosati, consigliere comunale a Nocera Inferiore; Anna Bruno e Roberto Fabbricatore, consiglieri comunali a Roccapiemonte; l'Avv. Marcello Murolo, consigliere comunale a Cava de' Tirreni; Prof. Pasquale Cuofano, ex consigliere regionale; il Dott. Enrico D'Angelo; Bartolomeo Picaro e Pietro Sessa, assessori al comune di Pagani, l'Avv. Antonio Angrisani.

Il pranzo è stato allietato dalle note della violinista Alessia, e dalle canzoni della tradizione napoletana ottimamente rappresentate da Gabriella Cascella, accompagnata dal chitarrista Igor Di Martino.